Archivi categoria: ELIE WIESEL, L’ebreo errante

Una sorda angoscia invase le case

Nel 1964, dopo venti anni di assenza, Wiesel decide di tornare a Sighet, la città natale dalla quale, ragazzino timido e ingenuo, mentre Dio e il mondo tacevano, era partito un giorno della primavera del ’44. Con grandissima commozione rivede … Continua a leggere

Pubblicato in ELIE WIESEL, L'ebreo errante | Commenti disabilitati su Una sorda angoscia invase le case