L’intreccio tra due cucine popolari

…l’intreccio tra le due cucine popolari, quella ebraica e la cucina popolare di Roma, è così profondo e al tempo stesso normale che fuori della capitale molti piatti vengono percepiti come piatti della cucina di Roma e basta.

Pensiamo ai filetti di baccalà, tipico mangiare di strada e popolare o al baccalà alla romana.

Stefano Bonilli ha scritto la prefazione al libro La mia cucina ebraico-romanesca. Un’altra ricetta dallo stesso libro, tratta dal capitolo Antipasti:

Mousse di gorgonzola

Dose per 8 persone

250 gr. di gorgonzola dolce,

150 gr. di panna liquida,

250 gr. di mascarpone,

gherigli di noce

Illustrazione di Giuliana Braha Sadun per la ricetta “Mousse di cavolfiore e bottarga”

Tempo occorrente: 40 minuti più il congelatore

In una terrina lavorate il gorgonzola con una forchetta, unite la panna liquida e ponete sul fuoco molto lento fino a che si sia sciolta, togliete dal fuoco e quando la crema è fredda aggiungete il mascarpone amalgamandolo bene.

Versate il tutto in uno stampo lungo e tenetelo nel congelatore per almeno 4 ore.

Sformate, guarnite con i gherigli di noce e servite con pane tostato. Si può anche surgelare.

+++++++++++

Bruna Tedeschi, La mia cucina ebraico-romanesca

Informazioni su Velia Loresi

I love Israel
Questa voce è stata pubblicata in BRUNA TEDESCHI, La mia cucina ebraico-romanesca. Contrassegna il permalink.