Guscio di tradizione e di sapiente arte

Sono entusiasta del mio nuovo libro, “La cucina ebraico-romanesca” di Bruna Tedeschi, ricco di ricette semplici ma molto gustose.

A Roma la cucina della comunità ebraica, come quella romanesca, è spesso povera, fatta degli stessi ingredienti comprati allo stesso mercato, che però sono trattati diversamente e acquistano un sapore nuovo. La “concia” ne è un esempio: zucchine fritte, fatte marinare nell’aceto con aglio e basilico, in grado di rendere gustoso il pane raffermo.

La preferenza per gli ingredienti semplici e facili da trovare, cucinati alla “buona”, ma gustosi perché lavorati con arte e sapienza secolare, è il tratto caratteristico delle due cucine, entrambe prevalentemente popolari, che pur mantenendo ciascuna la propria specificità, spesso si sono coniugate, e si coniugano, nella appetitosa e quanto mai saporita cucina ebraico-romanesca.

Né l’esclusione di alcuni cibi, vietati dalla normativa religiosa ebraica, ha indebolito tale legame che, invece, sotto certi aspetti, si è andato via via rafforzando.

Scrive ancora l’autrice nell’ introduzione:

…nell’ avvicinarsi alla cucina di una famiglia ebraica e romana, non si può non considerare che all’ interno di questo guscio di tradizione e di sapiente arte è spesso via libera anche all’ invenzione, alla fantasia, alla riedizione di vecchie ricette.

Conservo nel mio spazio qualcuna delle ricette presentate nel libro.

Alici marinate

Una delle bellissime illustrazioni di Giuliana Braha Sadun per il libro  “La mia cucina ebraico-romanesca

Dose per 6 persone

Ingredienti

1 Kg di alici fresche,

1 litro di aceto,

prezzemolo, aglio,

sale, pepe,

olio extravergine di oliva

Tempo occorrente: 10 ore per la marinatura

Procedimento:

Mondate le alici e lasciatele scolare per 5-6 ore. Asciugatele molto bene. Mettetele a riposare per almeno 10 ore in un recipiente di vetro coperte di aceto. Dopo aver preparato un trito con prezzemolo e aglio, togliete le alici dall’ aceto e, in un altro recipiente, alternate strati di alici e di questo trito. Coprite con olio e fate riposare per altre 12 ore. Aggiustate di sale. Si mantengono per lungo tempo in frigorifero ben coperte.

++++++++++++++++

Bruna Tedeschi, La mia cucina ebraico-romanesca

 

Informazioni su Velia Loresi

I love Israel
Questa voce è stata pubblicata in BRUNA TEDESCHI, La mia cucina ebraico-romanesca. Contrassegna il permalink.