Reality is very different

Abu Gosh è un villaggio non lontano da Gerusalemme. Qui arabi e israeliani vivono pacificamente assieme, una spina nel fianco di chi afferma che le due popolazioni non possono convivere felicemente in territorio israeliano. 
Abu Gosh

 Fouad, che accompagna Tuvia Tenenmbom tra vari ristoranti dove si mangia un ottimo cibo, rivela che i paesi europei non hanno investito molto ad Abu Gosh ma, in compenso, la Cecenia ha costruito qui la moschea più grande della zona dopo quella di al-Aqsa. 

Ci sono i caffè che potrebbero testimoniare l’amore tra arabi ed ebrei, tra soldati e residenti. Ma gli abitanti del posto non si recano in caffè e ristoranti di giorno e neppure di sera, quando tutti mangiano a casa. Solo turisti israeliani vengono qui, amano essere serviti.

Are there places where Arabs and Jews go together? Let’s say, are they playing ball together?

“This doesn’t happen”.

The two sides never meet?

“Yes. That’s the way it is. It all looks nice, yes, but when you look at the details there you see a different picture”.

Arabs love Arabs.

Tuvia è stupito: mai si era reso conto di questo. Quando viveva in Israele pensava che tutti ad Abu Gosh, vivessero in pace ed armonia.

I thought I knew. What I knew was a mith; reality is very different.

Abu Gosh, Monastero benedettino

Come è possibile? Abu Gosh è un bellissimo posto, il cibo è delizioso, e ci sono frutta, verdura, spezie. Come si può essere l’uno contro l’altro in un posto così? Lo spiega Fouad.

“Adam and Eve were in Paradise, had everything, but then ‘had’ to do what God told them not to do. They had everything and they had to destroy everything. That’s what we do in this land”.

+++++++++++++

Tuvia Tenenmbom, Catch the Jew!

 

Informazioni su Velia Loresi

I love Israel
Questa voce è stata pubblicata in TUVIA TENENBOM, Catch the Jew!. Contrassegna il permalink.