Diminuzione

Georges (Perec) era talmente intriso di diminuzione, e quindi di accoglienza, che nessuno se ne accorgeva. Neanche quando uscì il suo romanzo, La scomparsa. Pochi si accorsero che tutto il romanzo era stato scritto senza usare la lettera “e”, nel francese la più presente. La scomparsa a cui faceva riferimento il titolo.

Prima di conoscere Georges avevo una profonda avversione per i numeri: davanti agli occhi avevo il braccio tatuato di papà. Georges li caricò di significati solari. Implicitamente, sull’ energia numerica delle parole mi insegnarono più i suoi racconti e i suoi pochi libri che volumi e volumi di pseudoQabalà.

Quando due anni fa ho letto per la prima volta “La valigia quasi vuota”, ero affascinata dalla figura di Chouchanì, anzi, avevo acquistato il libro solo per conoscere di più su questo personaggio, volevo avere altre informazioni sulla sua vita. È stata una sorpresa l’emozione che mi ha dato rileggere questo libro straordinario, come rivedere una persona dopo tanto tempo e accorgersi della sua bellezza, non notata precedentemente. Ed con un po’ di tristezza che ripongo il libro, accanto agli altri preferiti, però, questa volta.

Nato a Parigi da genitori ebrei di origine polacca, sopravvissuti ad Auschwitz, Haim Baharier è stato allievo del filosofo Emmanuel Lévinas e di Léon Askenazi, il padre della rinascita del pensiero ebraico in Francia. Matematico e psicoanalista, ha scritto La Genesi spiegata da mia figlia, Le dieci parole, Qabbalessico e Il tacchino pensante.

A Roma, al teatro Piccolo Eliseo ha tenuto, tra il gennaio e febbraio 2017, un ciclo di sei straordinarie lezioni leggendo e commentando storie della Bibbia: Eva, Adamo e la mela, Mio fratello Caino è figlio unico, L’Arca di Noè, un vascello al posto della parola, La Babel Tower, Isacco non è un caprone, Giacobbe o la strategia della lenticchia.

+++++++++++++++

Haim Baharier, La valigia quasi vuota

Informazioni su Velia Loresi

I love Israel
Questa voce è stata pubblicata in HAIM BAHARIER, La valigia quasi vuota. Contrassegna il permalink.