Coinvolgimento

Là mi resi conto della mia naturale e definitiva modalità d’insegnare: nessuno sconto al pensiero, nessun fuoco d’artificio o divagazione, un linguaggio piano e, con un po’ d’impegno, poco sentenzioso. La mia regola aurea non fu quella di scendere al livello medio di comprensione di chi mi ascoltava ma di cercare, nei limiti delle mie possibilità e delle mie competenze, di innalzarlo quel tanto che ce la potesse fare da solo. Non un treno che si ferma per far salire i passeggeri ma rallenta quel tanto affinché in corsa tutti riescano a salire; c’è una mano tesa allo sportello ma senza coinvolgimento non si monta.

++++++++++++

Haim Baharier, La valigia quasi vuota

Informazioni su Velia Loresi

I love Israel
Questa voce è stata pubblicata in HAIM BAHARIER, La valigia quasi vuota. Contrassegna il permalink.