Ostentare la propria buona coscienza fa bene al cuore

Delegittimando, boicottando, criticando a oltranza Israele, si comincia a giustificare un ulteriore passaggio in cui sarà giusto e buono farlo scomparire. L’Europa e il mondo arabo affondano in un’ affabulazione mortifera che prepara giorni bui per il popolo ebraico. Perché contestare l’esistenza stessa dello Stato d’Israele equivale a prendersela con tutto il popolo ebraico. Israele incarna infatti, di per sé il destino degli ebrei in quanto popolo, collettività. Non esiste, a parte i prosperosi ma assimilati Stati Uniti, una vita ebraica demograficamente e politicamente rilevante nella Diaspora.

Per un giornalista, un uomo di lettere, un commentatore dei giornali e della televisione, è molto più comodo restare in perfetta sintonia con le emozioni e le ragioni più rassicuranti dell’opinione pubblica internazionale. Nutrire e ostentare la propria buona coscienza fa bene al cuore.

Nutrire e ostentare la propria buona coscienza a spese del popolo d’Israele è proprio di coloro che uniformano opinioni e idee a quelle della maggioranza per debolezza morale o vigliaccheria, o per interesse.

Non c’è nulla da aggiungere alle parole del giornalista Giulio Meotti che descrive in maniera approfondita quello che definisce “un bacino d’odio e livore”. Si va dal libro “Palestine: Peace, not Apartheid” dell’ex presidente americano Jimmy Carter per il quale la barriera difensiva eretta per fermare i kamikaze è un ostacolo alla lotta di liberazione all’opera “The death of  Klinghoffer” di John Adams, che romanticizza e legittima il sequestro dell’Achille Lauro e l’assassinio di Leon Klinghoffer. E continua l’elenco infinito degli episodi di antisemitismo.

jimmy-e-rosalyn-carter

 Jimmy e Rosalyn Carter rendono visita alla tomba di Arafat

Ecco, un’idea: perché, invece regalare oggetti non indispensabili e talvolta inutili,  non cominciare a regalare libri come questo “Muoia Israele” (o “Di pura razza italiana” di Avigliano-Palmieri, l’altro che ha lasciato in me un’impressione profondissima)? Regaliamo libri utili, che nessuno un domani possa dire “Non sapevo”!

++++++++++++++

Giulio Meotti, Muoia Israele. La brava gente che odia gli ebrei

muoia-israele

Informazioni su Velia Loresi

I love Israel
Questa voce è stata pubblicata in GIULIO MEOTTI, Muoia Israele. La brava gente che odia gli ebrei. Contrassegna il permalink.