La brava gente

I peggiori antisemiti oggi sono la brava gente. Sono i buoni. Sono i rispettabili. Sono i vanitosi dello star system. Sono le firme dei giornali. Sono gli intellettuali che inculcano le idee nell’ opinione pubblica. Sono gli artisti. Sono i filantropi. L’annullamento spirituale e culturale d’ Israele giustifica in anticipo la sua soppressione fisica. Gli ebrei israeliani sono lasciati soli. E quest’odio per Israele si riflette come un sole nero anche sugli ebrei europei.

Una lunga litania, ebrei come bersaglio di odio, un elenco di sopraffazioni, menzogne, attentati a scuole e sinagoghe, che ormai, tristemente, conosco bene. In Muoia Israele viene riproposta ogni cosa, con una precisione che non nasconde la commozione, il rifiuto emotivo delle cose accadute, dall’attentato alla Sinagoga di Roma sino a (non vorrei neppure farne il nome, ricordo la mia delusione al tempo delle flottiglie per Gaza) Henning Mankell che ha non ha voluto la traduzione in ebraico dei suoi libri.

harper-collins-1

harper-collins-2

 

Harper Collins, la maggiore casa editrice in lingua inglese, ha pubblicato atlanti  dai quali Israele è scomparso. Chi è il prossimo che comprerà un libro della Harper Collins?

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Giulio Meotti, Muoia Israele. La brava gente che odia gli ebrei

muoia-israele

Informazioni su Velia Loresi

I love Israel
Questa voce è stata pubblicata in GIULIO MEOTTI, Muoia Israele. La brava gente che odia gli ebrei. Contrassegna il permalink.