Lo stesso spirito di ostinazione

Giudaismo rabbinico e razionalizzazione, attività di prestito, antisemitismo in Spagna e dinastia degli Almohadi, Maimonide (il più grande degli ebrei medievali), gerarchia del sapere, letteratura esoterica, corporazioni familiari comunità nel Medioevo: tutti questi temi sono splendidamente trattati in “A History of the Jews” di Paul Johnson. Sullo sfondo , costante, la minaccia dell’antisemitismo.

Sotto l’Islam gli ebrei vengono trattati differentemente da un luogo all’altro, da un periodo all’ altro.

disputa Dibattito di Barcellona (luglio 1263) tra l’ex ebreo Pablo Christiani  e il dotto Nahmanide alla presenza di re Giacomo

Nella cristianità, vivono in maniera accettabile sino alla predicazione della prima crociata, a Clermont-Ferrand, nel 1095. In un periodo di integralismo cristiano, vi è nei loro confronti un atteggiamento ambivalente: i signori feudali ecclesiastici apprezzano la presenza ebraica ma, come uomini di Chiesa, l’aborriscono. In effetti, gli ebrei, dotati di  facoltà critica, sono stati grandi storici, anche le verità meno belle sono state raccontate ed essi hanno sempre voluto capire cos’è andato storto nella loro storia. Ma ora, nella Bibbia,  sono presentati come peccatori.

Gli apologeti cristiani, in genere, non ritenevano che gli ebrei dovessero essere puniti per il delitto commesso dai loro antenati quando avevano ucciso Cristo. Il loro punto di vista era diverso: gli ebrei contemporanei di Gesù erano stati testimoni dei suoi miracoli, avevano visto adempiersi le profezie  e tuttavia avevano rifiutato di riconoscere Gesù perché era povero e umile. Era questo il loro peccato. Ma ogni generazione di ebrei, da allora in poi, aveva mostrato lo stesso spirito di ostinazione che la Bibbia gli rimproverava.

York, Clifford's Tower York, Clifford’s Tower. A York nel 1160 viene massacrata la ricca comunità ebraica

È la linea di argomentazione cristiana, gli ebrei conoscono la verità su Gesù ma testardamente la respingono: qualcosa di inaccettabile per i cristiani. Inizia un periodo di grandi massacri, e non solo, si diffondono leggende calunniose e accuse di pura invenzione.

+++++++++++++++++

Paul Johnson, Storia degli ebrei

Storia degli ebrei

 

 

Informazioni su Velia Loresi

I love Israel
Questa voce è stata pubblicata in PAUL JOHNSON, Storia degli ebrei. Contrassegna il permalink.