Shomrim e miluim

 In Israele, gli shomrim, sono i guardiani che sulle porte dei supermercati, dei teatri, dei cinema, delle scuole, delle sinagoghe che frugano nelle borde di chi entra e spesso hanno perso la vita per fermare i kamikaze.

Insieme ai miluim, i riservisti che partono lasciando affari e famiglia per servire l’esercito, gli shomrim sono l’immagine stessa di Israele.

Di questi angeli è piena la storia dell’esercito israeliano. Uno su tutti, il maggiore Ro’i Klein, saltato sopra una granata per salvare la vita ai compagni durante la guerra contro Hezbollah nell’estate del 2006. Prima di morire, Klein ha gridato lo Shema’ Ysrael, la dichiarazione di fede dell’ebraismo…

Gli shomrin, scrive Giulio Meotti, incarnano un detto del Talmud Berakhoth: “ Ci sono malvagi che da vivi sono come morti. Ci sono giusti che da morti  sono sempre vivi”

E’ questa la grande differenza fra il martirio di un terrorista suicida e il martirio della cultura ebraica. Fra il kamikaze e lo shomrim, fra lo shahid e il kidush haShem. Il nemico di Ro’i era disposto a morire per portare la morte e il dolore a quante più persone possibile; Ro’i era disposto a morire per assicurare la vita e la libertà degli altri, per preservare un mondo in cui gli ebrei possano pregare Dio nelle loro sinagoghe, per realizzare i comandamenti divini e rendere migliore il mondo, più morale e più coscienzioso.

Sul lungomare di Tel Aviv, si trova il  Dolphinarium, la discoteca dove furono uccisi gli ebrei russi, i fiori d’Israele.

Un memoriale ricorda la strage e recita: “lachaim –lonafsik lirkode”. Significa: “Scegli la vita, non smetteremo di danzare”. Quei ragazzi e quelle ragazze non hanno mai smesso di danzare, sono vivi nella memoria del loro popolo.

 Dal libro: Non smetteremo di danzare di Giulio Meotti

++++++++

Giulio Meotti, Non smetteremo di danzare. Le storie mai raccontate dei martiri d’Israele

 

 

Informazioni su Velia Loresi

I love Israel
Questa voce è stata pubblicata in GIULIO MEOTTI, Non smetteremo di danzare. Le storie mai raccontate dei martiri d’Israele. Contrassegna il permalink.