Possiamo affrontare la battaglia?

Nella parte iniziale del primo capitolo di “Il califfo e l’Ayatollah” Fiamma Nirenstein descrive l’irruzione del male tra gli uomini , e come esso, paragonato ai terribili mostri rappresentati nei gocciolatoi di Notre Dame, prende periodicamente il sopravvento ricacciando il mondo nelle tenebre. E di questo male fa parte il Califfato.
…possiamo affrontare la battaglia? Noi che abbiamo fatto dell’abominio della violenza e della guerra la nostra bandiera, che le abbiamo prescritte negli statuti nazionali, dell’Unione europea, dell’ Onu, come possiamo affrontare a piè fermo il taglio della testa di James Foley, il giornalista americano decapitato nell’ agosto 2014, e degli altri che, a schiere, hanno subito una sorte che pensavamo essere stata ormai riservata solo alle vittime degli aztechi, campioni nel realizzare piramidi di teschi, o, in tempi più recenti, a quelle dei turchi, che ammucchiavano le teste degli armeni lungo le strade?
 notre dame gocciolatoioUna gargouille dell’architetto Viollet-le-Duc vigila dall’alto di Notre Dame sui tetti di Parigi
Le scene di violenza che appaiono sullo schermo del televisore o del computer fanno rabbrividire ma hanno l’obiettivo di convincere ‘fanatici religiosi imbambolati dai versetti coranici, carogne, matti e frustrati’ a unirsi al massacro.
L’ Isis sa esattamente dove vuole andare e lo fa ordinatamente, con metodo, con determinazione assoluta. Se non lo si fosse capito, seguendo la mappa degli attentati jihadisti si intuisce che Parigi, Tolosa, Londra, Boston, Montreal, Bruxelles, fanno già tutte parte del Califfato per come esso si disegna nel futuro del mondo.
Ma c’è un altro nemico, afferma la futura ambasciatrice di Israele in Italia, non meno temibile per il fatto che si veste all’occidentale, un nemico che non impicca e non taglia le teste ma lapida, fucila, opprime, mira al dominio dell’Islam. Questo nemico, dice Fiamma, è l’Iran.

+++++++++++++++++++

Fiamma Nirenstein, Il Califfo e l’Ayatollah

WP_20151203_001

Informazioni su Velia Loresi

I love Israel
Questa voce è stata pubblicata in FIAMMA NIRENSTEIN, Il Califfo e l'Ayatollah. Assedio al nostro mondo. Contrassegna il permalink.