Ricordo di Robert Wistrich

Peccato che dell’esistenza di alcune persone (parlo per me ovviamente) si venga a volte a conoscenza solo dopo la loro scomparsa. Persone eccezionali, e sembra quasi strano che il mondo continui a girare anche dopo la loro morte.                                                                                                                             Conservo il libro “A Lethal Obsession”nella mia biblioteca, continuerò a leggerlo.

R WISTRICHE conservo, nel mio spazio, un altro ricordo di Robert Wistrich, uno scritto di Angelo Pezzana, tratto da “Informazione Corretta”, 20 maggio 2015, contenente l’elenco delle opere di Wistrich.

“In Memoriam”

E’ morto per un infarto ieri mattina a Roma Robert Wistrich, era stato invitato da David Meghnagi a tenere alcune conferenze. Era nato il 7 aprile 1945 a Lenger, nella Repubblica Socialista Sovietica del Kazakhstan. La sua famiglia proveniva da Lviv, in Polonia, ma anche nel Kazakhstan l’antisemitismo non era da meno. Suo padre venne anche imprigionato dai servizi segreti sovietici NKVD.
Emigrarono allora in Francia. Robert studiò in Gran Bretagna, dove nel 1962, a 17 anni, gli venne attribuita al Queen’s College di Cambridge una borsa di studio in Storia, ottenne poi la laurea in lettere con onore nel 1969. Trascorre un anno di studio in Israele nel 1970, dove diventa responsabile letterario del mensile New Outlook, fondato da Martin Buber.
IC lo ricorda negli anni dal 2002 a oggi, in cui ha diretto presso l’Università Ebraica di Gerusalemme il “Vidal Sassoon International Center for the Study of Antisemitism”, il centro di ricerca più importante al mondo per lo studio dell’anti-semitismo.
Negli ultimi anni il suo impegno è stato particolarmente rivolto alla minaccia islamica all’ esistenza di Israele.
Da Wikipedia i libri più rilevanti che ha scritto, tra i quali, importantissimo “A Lethal Obsession”, purtroppo non tradotto in italiano.
Ecco l’elenco delle sue opere, purtroppo non tradotte in italiano:

Revolutionary Jews from Marx to Trotsky. Barnes & Noble Books, 1976. ISBN 0-06-497806-0
The Left Against Zion.Vallentine Mitchell & Co, 1979. ISBN 0-85303-199-1
Socialism and the Jews. Oxford University Press, 1982.
Trotsky: Fate of a Revolutionary. Stein & Day, 1982. ISBN 0-8128-2774-0
The Jews of Vienna in the Age of Franz Joseph. Oxford University Press, 1989.
Between Redemption and Perdition: Modern Antisemitism and Jewish Identity. Routledge, 1990. ISBN 0-415-04233-X
Anti-Zionism and Antisemitism in the Contemporary World. New York University Press, 1990. ISBN 0-8147-9237-5
Antisemitism, the Longest Hatred. Pantheon, 1992.
Who’s Who in Nazi Germany. Routledge, 1995. ISBN 0-415-12723-8
Terms of Survival. Routledge, 1995. ISBN 0-415-10056-9
Weekend in Munich: Art, Propaganda and Terror in the Third Reich (with Luke Holland). Trafalgar Square, 1996. ISBN 1-85793-318-4
Theodor Herzl: Visionary of the Jewish State. New York and Jerusalem: Herzl Press and Magnes Press, 1999, 390 pages.
Demonizing the Other: Antisemitism, Racism and Xenophobia. Routledge, 1999. ISBN 90-5702-497-7
Hitler and the Holocaust. Random House, 2001.
Nietzsche: Godfather of Fascism? Princeton, 2002.
Islamic Judeophobia: An Existential Threat, in Muhammad’s Monsters, Balfour Books, 2004, editor David Bukay.
Laboratory for World Destruction. Germans and Jews in Central Europe, University of Nebraska Press, Lincoln, Nebraska 2007. ISBN 978-0-8032-1134-6
A Lethal Obsession: Antisemitism – From Antiquity to the Global Jihad, Random House, 2010. ISBN 978-1-4000-6097-9

++++++++++++++++++

Informazioni su Velia Loresi

I love Israel
Questa voce è stata pubblicata in ROBERT S. WISTRICH, A Lethal Obsession. Anti-Semitism from Antiquity to the Global Jihad. Contrassegna il permalink.