Senza nessuna rete di protezione

Nel novembre 1945, un pogrom di eccezionale violenza si abbatte sulla comunità ebraica che da duemila anni vive in Libia, lasciando ferite profonde negli animi.                                                                                                              Nel giugno 1948 si verificano nuove violenze ai danni degli ebrei che tuttavia, questa volta, hanno la possibilità di reagire applicando le tecniche di difesa apprese grazie all’ organizzazione Israel Gur.
Maurice Roumani esamina le cause di questa violenza: condizioni economiche del paese, nascente nazionalismo arabo, interventi inadeguati dell’Amministrazione Militare Britannica.
Organizzazioni ebraiche come la American-Jewish Comittee o l’Anglo-Jewish Association (Aja) hanno in comune l’obiettivo di proteggere la comunità ebraica ma non sempre sono d’accordo sulle strategie.
Nel 1952 sono rimasti circa 3500 ebrei a Tripoli e 400 a Bengasi. Si tenta di condizionare l’entrata della Libia nelle Nazioni Unite alla garanzia dei diritti degli ebrei. Ma l’inizio della Guerra Fredda fa dimenticare ogni attenzione ai diritti umani e alle minoranze.
Vengono introdotte, negli anni successivi all’ indipendenza, limitazioni di viaggio.                                                                                                                                          Gli studenti più fortunati frequentano l’ Istituto De La Salle diretto dai Fratelli delle Scuole Cristiane ma, nel 1970, il nuovo leader libico Gheddafi ordina la chiusura della scuola.                                                                                          Ex alunni dell’Istituto De La Salle si riuniscono ancor oggi, annualmente, in varie parti d’ Italia.

LaSalleDayLa SalleDay 2015, dal sito dell’ Istituto De La Salle Parma
Senza nessuna rete di protezione da parte della comunità internazionale o della nascente leadership araba libica, gli ebrei decisero con rassegnazione di abbandonare per sempre il paese.

+++

Maurice Roumani, Gli ebrei di Libia. Dalla coesistenza all’esodo

Gli ebrei di Libia

Informazioni su Velia Loresi

I love Israel
Questa voce è stata pubblicata in MAURICE M. ROUMANI, Gli ebrei di Libia. Dalla coesistenza all'esodo. Contrassegna il permalink.