Ci sono differenze

Nella storia dei campi di concentramento durante il nazismo, i medici hanno avuto un ruolo determinante: non solo hanno fornito il “fondamento scientifico” dello sterminio ma hanno anche partecipato attivamente esercitando nelle case di cura come Hartheim o Hadamar.

Nessun altro ceto professionale (eccettuato quello degli insegnanti, soggetti peraltro alla necessità di conservare l’impiego nelle scuole statali) è stato tanto prono al nazionalsocialismo: quasi il cinquanta per cento di tutti i medici in Germania dopo il 1933 e in Austria dopo il 1938 erano iscritti al Partito nazionalsocialista dei lavoratori tedeschi.

Aribert Heim

Il dottor Aribert Heim condusse i peggiori esperimenti sui detenuti del campo di Mauthausen. Non fu mai arrestato.

Quando i nazisti entrano in Austria, Aribert Heim diventa membro delle SS. A Graz, alla facoltà di giurisprudenza viene istituito un “seminario di di diritto razziale”; la facoltà di teologia viene sciolta; quella di medicina viene integrata da una Accademia medica SS.

Formato nelle scienze mediche in questo contesto, Heim considera la sua attività nel campo di concentramento come un corso di perfezionamento.

Quando Wiesenthal arriva a Mauthausen, alcuni prigionieri ancora ricordano il dottor Aribert Heim,  per la sua altezza e soprattutto per i suoi efferati esperimenti.

Non voglio ricordare le sue scelleratezze, anche se, racconta Wiesenthal, durante la guerra dimostrerà impegno e capacità salvando la vita di molti soldati feriti: che il suo nome in questo spazio rimanga solo come esempio di un medico in cui l’interesse per la malattia si è trasformato in  cupo interesse per gli sventurati rinchiusi nei campi.

Tiergarten-Berlino

Il parco di Tiergarten a Berlino

Nel 1958 Aribert Heim acquista a Berlino al Tiergarten, un palazzo con trentaquattro appartamenti, vivrà di rendita per molti anni. Quando Wiesenthal si mette sulle sue tracce, riesce a scomparire.

…il suo luogo di residenza è tuttora sconosciuto. Si può supporre ch’egli si trovi in un luogo sufficientemente appartato da potersi godere un confortevole autunno della vita.

Heim rappresenta il fallimento politico e umano di tanti medici durante il nazismo.

Onore alla dottoressa Adelaïde Hautval che, finita ad Auschwitz per aver aiutato degli ebrei, si rifiuta di eseguire nel campo esperimenti di sterilizzazione. Quando il medico della guarnigione, dottor Wirtz, le dice che tra gli uomini ci sono delle differenze, gli risponde:

“Certo, lo so anch’ io che ci sono delle differenze tra gli uomini. Per esempio quella che passa tra lei e me”.

++++++++

Simon Wiesenthal, Giustizia non vendetta. La mia vita a caccia di nazisti

Giustizia.. Wiesenthal

Informazioni su Velia Loresi

I love Israel
Questa voce è stata pubblicata in SIMON WIESENTHAL, Giustizia non vendetta. La mia vita a caccia di nazisti. Contrassegna il permalink.