Avrei dovuto imparare di nuovo a vivere

  Ottobre 1944

“Il Reichsfürer Himmler, che aveva supervisionato lo sterminio degli ebrei per conto delle SS, capì che una volta venuta alla luce la natura dei crimini commessi,  i responsabili non  sarebbero stati trattati con clemenza. A ottobre aveva ordinato la soppressione degli ebrei e a novembre aveva deciso di far saltare in aria le camere a gas e i forni crematori di Auschwitz, con l’intenzione di eliminare ogni traccia di ciò che vi era accaduto.”

Intanto l’esercito sovietico avanza, il 19 gennaio  i soldati tedeschi abbandonano il campo. Pochi giorni dopo un uomo vestito di una pelle d ‘orso appare sulla porta della baracca. Eva gli corre incontro con le altre donne per abbracciarlo: le forze sovietiche sono entrate nel campo.

Ci sono alcune considerazioni dell’autrice che desidero mettere in evidenza:

 “La documentazione attesta che gli inglesi e gli americani erano al corrente dello sterminio degli ebrei ad Auschwitz già 1943 e ignorarono la richiesta di bombardare le camere a gas nell’estate del 1944. Un funzionario del ministero degli Esteri britannico scrisse che il bombardamento di Auschwitz avrebbe portato a un “enorme flusso di rifugiati” diretti in Palestina, allora ancora sotto il protettorato britannico, e alla rivendicazione di una patria indipendente.”

Gli Alleati hanno altre priorità più importanti che salvare gli ebrei.

Da Birkenau Eva si sposta nel campo di Auschwitz alla ricerca del padre e del fratello, ed è qui che riconosce in un uomo emaciato avvolto in una coperta il padre di Anne Frank, Otto. Si è salvato. Tanti dei loro conoscenti non ce l’hanno fatta.

 “Ero viva, ma avrei dovuto imparare di nuovo a vivere e trovare il mio posto in un mondo che spesso non voleva conoscere gli orrori a cui aveva assistito.”Eva Goeiringer

 ++++++++++++

Eva Schloss, Sopravvissuta ad Auschwitz. La vera e drammatica storia della sorella di Anne Frank

Informazioni su Velia Loresi

I love Israel
Questa voce è stata pubblicata in EVA SCHLOSS-KAREN BARTLETT, Sopravvissuta ad Auschwitz. La vera e drammatica storia della sorella di Anne Frank. Contrassegna il permalink.