Giusti tra le Nazioni

  “Essere innamorato dell’ebraismo è anche essere innamorato degli innamorati dell’ebraismo, di tutti coloro che l’hanno raggiunto convertendosi o che hanno rischiato la loro vita per difenderlo.

Tra di loro le ventimila persone (di cui 2262 francesi) riconosciute oggi come dei “Giusti” dello Stato di Israele perché hanno protetto, qua o là nel mondo, gli ebrei dalla follia nazista e dall’ antisemitismo dei loro collaboratori.”

Jacques Attali viene a conoscere attraverso Lucien Lazare, coordinatore del ‘Dictionnaire des Justes’, la storia dei fratelli Glasberg.

Alexandre e Vila nascono in Ucraina, a Jitomir, nel 1902 e nel 1904. I loro familiari, tutti di origine ebraica, si convertono al cattolicesimo.

Alexandre e Vila si trasferiscono a Vienna e poi in Francia nel 1931. Alexandre entra in seminario e, divenuto prete, viene inviato in un quartiere povero di Lione. Il fratello lo segue ovunque.

 “Nell’ estate del 1942, quando cominciano gli arresti massicci tra gli ebrei, i due fratelli preparano insieme dei falsi documenti e organizzano evasioni e traffici d’armi. Salvano centoottanta bambini del campo di Vénissieux, fanno trasferire, con il dottor Josef Weil, centinaia di ebrei verso centri d’accoglienza che controllano e che affidano, il 20 dicembre 1942, alla gestione dell’ Amitié chretienne.”

 Padre Alexandre Glasberg

Quando i tedeschi cominciano a sospettare di lui, Alexandre si trasferisce nella diocesi di Montauban, col nome di Élie Corvin. Vila prende il suo posto alla guida dell’organizzazione segreta. Arrestato, lascia credere ai tedeschi di essere Alexandre ed è deportato e assassinato.

Alla fine della guerra, Alexandre entra nel Mossad; nel luglio del 1947 fornisce di falsi passaporti e visti 4550 persone provenienti da campi di transito. Sono coloro che si imbarcheranno sul Président Warfield diretto in Colombia. Dopo alcuni giorni, il battello, mutando rotta per dirigersi verso la Palestina, cambia nome e diviene il famoso Exodus 47.

Alexandre fornisce di armi la Haganah e, dopo la proclamazione dell’indipendenza dello Stato di Israele, coordina le truppe ebraiche impegnate nel controllo della città di Gerusalemme.  

 “Nel 2004, Alexandre e Vila Glasberg ricevono, postuma, la medaglia di Giusti tra le Nazioni.”Certificate of Honour

Alexandre Glasberg, Giusto tra le Nazioni  (foto dal sito dello Yad Vashem) 

++++++++++++++

Jacques Attali, Dizionario innamorato dell’ebraismo

Informazioni su Velia Loresi

I love Israel
Digressione | Questa voce è stata pubblicata in JACQUES ATTALI, Dizionario innamorato dell'ebraismo. Contrassegna il permalink.