Per discutere di Torah (David)

David Karnowski appartiene ad una famiglia di ebrei lituani, i misnagdim, appassionati dello studio rigoroso dei testi sacri. Ha sposato Lea, figlia di un commerciante di legname di Melnitz, in Polonia.

Lo scandalo esplode quando il rabbino di Melnitz scopre che David è in possesso del Pentateuco di Moses Mendelssohn, padre dell’Illuminismo ebraico, l’Haskalah: che orrore! commentatori eretici stampati assieme alla Torah, una profanazione del Nome!

Ma David ritiene che gli ebrei di Melnitz siano oscurantisti e retrogradi. Decide di partire per Berlino che ai suoi occhi rappresenta la cultura e la bellezza. A Berlino, inoltre, ha vissuto e scritto il suo maestro Mendelssohn. Con argomenti convincenti e con la sua cultura, vince le resistenze del suocero.

In pochi anni David Karnowski conseguì diversi  importanti risultati nella capitale straniera dove si era stabilito. Prima di tutto, imparò a parlare bene il tedesco rispettando tutte le regole grammaticali, non il tedesco del Pentateuco di Mendelssohn, ma quello dei commercianti di legname, dei banchieri e dei funzionari.

 In secondo luogo, ebbe successo nella sua attività e divenne un personaggio importante del settore. Terzo, nel tempo libero, con l’aiuto di manuali. Studiò da autodidatta l’intero programma della scuola superiore, come desiderava fin dalla giovinezza.

Quarto, grazie alla sua erudizione e alla sua cultura secolare, strinse rapporti con i membri più in vista della Nuova Sinagoga dove pregava, che non erano immigrati miserabili, appena giunti dall’Est, ma la crema della società ebraica, radicata nel paese da molte generazioni.

Il suo appartamento, situato in un edificio signorile nella Oranienburgerstrasse, non lontano dalla Grosse Hamburgerstrasse dove si innalzava il monumento in memoria di Moses Mendelsohn, divenne un luogo di incontro per eruditi. Le pareti del suo vasto studio erano coperte , da terra sino al soffitto intagliato, di libri religiosi e profani, soprattutto testi antichi e rari che si procurava da Efraim Walder, un libraio della Dragonerstrasse, nel quartiere ebraico.

Berlino, Dragonerstrasse, ora MaxBeerStrasse

La sera, nelle sue comode poltrone di cuoio, sedevano spesso non solo il rabbino della sua sinagoga, il dottor Spayer, ma altri sapienti ed eruditi, bibliotecari, insegnanti della facoltà rabbinica e perfino il decano, il vecchio professor Breslauer, che si riunivano da lui per discutere di Torah e di scienza del giudaismo.

Israel Joshua Singer

+++++++++++

Israel Joshua Singer, La famiglia Karnowski

 

Informazioni su Velia Loresi

I love Israel
Questa voce è stata pubblicata in ISRAEL JOSHUA SINGER, La famiglia Karnowski. Contrassegna il permalink.